COVID-19: LE NOTIZIE DI DOMENICA 5 APRILE

COVID-19: LE NOTIZIE DI DOMENICA 5 APRILE

🗓 LE NOTIZIE DI DOMENICA 5 APRILE

– a cura di Eugenio Patanè e staff

🦠 COVID-19 IN ITALIA: I NUMERI
(Fonte: Protezione Civile nazionale)

Guariti: 21.815 (ieri: 20.996)
Positivi: 91.246 (ieri: 88.274)
Ricoverati: 28.949 (ieri: 29.010)
In terapia intensiva: 3.977 (ieri: 3.994)
Deceduti: 15.887 (ieri: 15.362)

🦠 COVID-19 NEL LAZIO: LE ULTIME

I numeri nel Lazio
(Fonte: Regione Lazio)

Guariti: 475 (ieri: 439)
Positivi: 3186 (ieri: 3106)
Ricoverati: 1235 (ieri: 1236)
In terapia intensiva: 197 (ieri: 193)
Deceduti: 219 (ieri: 212)

Oggi 123 casi positivi, 36 guariti, 7 decessi
Oggi nel Lazio si registra un dato di 123 casi di positività: continua la discesa del trend che per la prima volta è al 3%. Nelle ultime 24 ore si registrano ben 36 guariti, arrivando a 475 totali, e 7 decessi. Sono uscite dalla sorveglianza domiciliare in 9.921.

La situazione nelle Asl
Asl Roma 1 – 18 nuovi casi positivi. 1.416 persone sono uscite dall’isolamento domiciliare;
Asl Roma 2 – 7 nuovi casi positivi. 36 persone uscite dall’isolamento domiciliare.
Asl Roma 3- 11 nuovi casi positivi. 3 guariti. 1.457 persone uscite dall’isolamento domiciliare. Domani verranno attivati 4 posti di terapia intensiva all’Ospedale Grassi;
Asl Roma 4 – 15 nuovi casi positivi. 1.469 persone uscite dall’isolamento domiciliare.
Asl Roma 5 – 24 nuovi casi positivi. 4 guariti. Un decesso. 1.517 persone uscite dall’isolamento domiciliare.
Asl Roma 6 – 3 nuovi casi positivi. 10 guariti. 79 persone uscite dall’isolamento domiciliare.
Asl di Latina – 18 nuovi casi positivi. 2 guariti.
Asl di Frosinone – 18 nuovi casi positivi. 2 guariti. 3 decessi. 301 persone uscite dall’isolamento domiciliare.
Asl di Viterbo – 7 nuovi casi positivi. 2 guariti. 2.170 persone uscite dall’isolamento domiciliare.
Asl di Rieti – 2 nuovi casi positivi. 2 guariti. 3 decessi. 31 persone uscite dall’isolamento domiciliare.

Approvato piano “Pronto Cassa” a sostegno dell’economia regionale
La Regione Lazio ha approvato il piano «Pronto Cassa», con i primi interventi a sostegno della liquidità di imprese e liberi professionisti, oltre ad una moratoria sulle rate da restituire e sui termini dei finanziamenti regionali ottenuti e in corso.
Gli interventi si sviluppano su 3 assi:
1. istituzione di un Fondo Rotativo di 55 milioni per erogare prestiti ai professionisti e a imprese fino a 9 dipendenti. Il Fondo sarà esteso a 100 milioni;
2. attivazione di 200 milioni di BEI (Banca Europea degli Investimenti) e istituti di credito
per prestiti alle grandi imprese ad un tasso agevolato, con interessi ulteriormente ridotti;
3. estensione delle coperture del Fondo Centrale di Garanzia per imprese e liberi
professionisti della nostra Regione.
Per approfondimenti:

http://www.regione.lazio.it/rl_main/?vw=newsDettaglio&id=5389

IFO, da domani attivo laboratorio per test Covid-19
Da domani, lunedì 6 aprile, sarà operativo il laboratorio per il test presso l’IFO Regina Elena, San Gallicano.

La App LAZIODRCOVID ha raggiunto:

– 80.011 utenti registrati
– 2.184 medici di famiglia
– 304 pediatri di libera scelta

Per scaricare la app info qui: https://t.co/ksoo2QV2uA

Una legge per rivoluzionare il sistema di tutela del patrimonio naturale

Una legge per rivoluzionare il sistema di tutela del patrimonio naturale

Ho presentato una proposta di legge, frutto di un lungo lavoro che mi vede impegnato da anni nelle battaglie ambientaliste, che mira a rivoluzionare il modo di tutelare il territorio e il patrimonio naturale, rendendolo una vera e propria risorsa per la Regione Lazio.

Dalla sua approvazione sono state oltre 140 le modifiche legislative che hanno riguardato la legge 29/1997 e hanno appesantito uno dei pilastri fondamentali del sistema di sviluppo del territorio. L’obiettivo della nostra proposta è innanzitutto quello di rendere la Governance più omogenea ed efficace: mettere da parte la gestione affidata ad una molteplicità di soggetti – Enti parco, Provincie, Comuni e Consorzi di comuni e privati – che ha mostrato in questi anni molti limiti e lacune gestionali e sostituirla con l’affidamento delle aree protette ai tredici Enti parco esistenti. La riforma garantirebbe un notevole risparmio di risorse, uniformità nelle politiche di conservazione e nei risultati e garantirebbe un maggior controllo sia sul territorio che da parte dell’amministrazione regionale sugli Enti di gestione.

Tra le finalità del testo, inoltre, la semplificazione della procedura per l’approvazione dei piani di assetto e il superamento dell’approccio conservazionistico tradizionale, con la promozione di norme in linea con le principali innovazioni del diritto internazionale e di quello comunitario. Il Lazio vanta la maggior quota di biodiversità dell’intera penisola ed il maggior numero di addetti alla sua salvaguardia, a noi amministratori spetta il compito di tutelare e sviluppare questo patrimonio.