Parco Centocelle va reso fruibile, Campidoglio delocalizzi autodemolitori

Parco Centocelle va reso fruibile, Campidoglio delocalizzi autodemolitori

Oggi in Commissione Ambiente alla Pisana abbiamo registrato ancora una volta l’assenza dei rappresentanti del Campidoglio, che continuano a brillare per mancanza di rispetto e garbo istituzionale. Un atteggiamento assai grave soprattutto quando si discute di argomenti come quello degli autodemolitori – in particolare di quelli che insistono sul Parco di Centocelle – che necessitano di essere immediatamente delocalizzati dalla Giunta capitolina. Solo così potrà essere garantita l’accessibilità al Parco archeologico, rendendolo pienamente fruibile.

Sull’ormai annosa questione degli autodemolitori esiste una norma messa a disposizione dalla Regione Lazio nella legge di stabilità del 2018, che consente il riordino del comparto e che è rimasta inapplicata dal Comune di Roma anche dopo la sentenza favorevole della Corte Costituzionale. Vista la situazione disastrosa in cui versa il Parco archeologico di Centocelle, con sversamenti, incendi frequenti e rifiuti interrati, l‘intervento del Campidoglio non è più procrastinabile. C’è bisogno inoltre di autorizzare le imprese che sono in regola con le norme e perseguire gli abusivi.

Se la situazione del Parco di Centocelle, così come di tanti altri demolitori che insistono su altre zone della città, non viene gestita e governata con una attenta pianificazione e delocalizzazione, l’impatto ambientale ed economico continuerà ad essere molto pesante perché i mezzi da rottamare, così come avviene con gli altri rifiuti, devono essere portati fuori città. Ho proposto pertanto di pervenire, nel corso di una Commissione congiunta Ambiente e Rifiuti,  ad una risoluzione da inviare alla Giunta nella quale si dica chiaramente che il Campidoglio deve avviare con urgenza la pianificazione di questo comparto importante e strategico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *