FASE 3: LE NOTIZIE DI MERCOLEDÌ 17 GIUGNO

FASE 3: LE NOTIZIE DI MERCOLEDÌ 17 GIUGNO

🗓 LE NOTIZIE DI MERCOLEDÌ 17 GIUGNO

– a cura di Eugenio Patanè e staff –

🇮🇹 FASE 3 IN ITALIA: I NUMERI
(Fonte: Protezione Civile nazionale)

Guariti: 179.455
Positivi: 23.925
Ricoverati: 3.113
In terapia intensiva: 163
Deceduti: 34.448

🦠 FASE 3 NEL LAZIO: LE ULTIME

📉 I numeri nel Lazio
(Fonte: Regione Lazio)

Guariti: 6.120
Positivi: 1.039
Ricoverati: 284
In terapia intensiva: 38
Deceduti: 818

📊 Oggi 10 casi positivi, 96 guariti, 4 decessi
Oggi nel Lazio si registra un dato di 10 casi positivi di cui uno riferito al focolaio del San Raffaele Pisana di Roma e anche un decesso di un uomo di 82 anni, paziente dimesso dalla struttura e che era il caso indice di Guidonia. Il focolaio raggiunge così un totale di 113 casi positivi. I decessi sono stati 4 nelle ultime 24h, mentre sono stati 96 i guariti che raggiungono un totale complessivo di 6.120: oltre cinque volte il numero degli attuali positivi.

📈 La situazione nelle Asl
*Asl Roma 1* – 5 nuovi casi positivi. 12 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare.
*Asl Roma 2* – 2 nuovi casi positivi. 10 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare.
*Asl Roma 3* – 2 Non nuovi casi positivi. 1 decesso. 8 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare.
*Asl Roma 4* – Non si registrano nuovi casi positivi.
*Asl Roma 5* – Non si registrano nuovi casi positivi. Un decesso. 138 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare.
*Asl Roma 6* – 1 nuovo caso positivo. 28 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare.
*Asl di Frosinone* – Non si registrano nuovi casi positivi. 3 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare.
*Asl di Latina* – Non si registrano nuovi casi positivi. 25 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare.
*Asl di Rieti* – Non si registrano nuovi casi positivi. 6 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare.
*Asl di Viterbo* – Non si registrano nuovi casi positivi. 5 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare.

💵 A giugno bonus 1000 euro per operatori sanitari
Arriva dall’Amministrazione regionale la conferma che nella busta paga di giugno oltre 13 mila operatori sanitari coinvolti nel contrasto al Covid-19 riceveranno il riconoscimento economico disposto con fondi regionali, dando così applicazione all’accordo con le organizzazioni sindacali dell’11 aprile. Nei prossimi mesi ci sarà anche un riconoscimento aggiuntivo della quota con le risorse nazionali previste per tutti gli operatori.

📚 Cultura, 346mila euro per i comuni colpiti dal sisma
Con la ripresa delle attività legate allo spettacolo dal vivo, dopo il brusco arresto provocato dall’emergenza Covid-19, la Regione prosegue nel suo impegno per la ripartenza della cultura in tutti i territori del Lazio. È stato approvato uno schema di Accordo di Programma tra il Ministero per i beni e le attività Culturali e per il Turismo e la Regione Lazio per progetti di attività culturali da realizzarsi nei territori devastati dagli eventi sismici del 24 agosto. L’Accordo, che prevede 346 mila euro di risorse attribuite alla Regione, punta a rivitalizzare come già fatto negli anni scorsi il tessuto economico e sociale delle aree colpite dal sisma del 2016.

http://www.regione.lazio.it/rl_main/?vw=newsDettaglio&id=5607

♻️ Accordo con Anci per educazione ambientale a distanza
È stato sottoscritto un protocollo d’intesa tra la Regione e l’Anci Lazio per la realizzazione della piattaforma didattica ‘Green Learnig 360°’, che promuove attività di supporto all’educazione ambientale nelle scuole del Lazio, in aula e a distanza. In questa fase di emergenza sanitaria è importante sostenere le varie modalità di apprendimento, mettendo a disposizione delle scuole gli strumenti tecnologici per svolgere anche percorsi interattivi di didattica a distanza, con un’attenzione specifica all’educazione ambientale e alla corretta gestione del ciclo dei rifiuti.
Leggi qui tutta la news: https://bit.ly/3ejayoI

👨🏼‍💻 A Primavalle riapre al pubblico il primo centro per impiego
È ripresa l’attività in presenza e su appuntamento al centro per l’impiego-Spazio Lavoro di Primavalle. È la prima sede a ripartire dopo la chiusura dettata dall’emergenza epidemiologica. Questo segna l’inizio di una graduale riapertura dei centri per l’impiego del Lazio che, in questa fase, rappresentano quanto mai un punto di riferimento importante per il mondo del lavoro, per le imprese e per i singoli cittadini a partire dai giovani. Gli altri centri per l’impiego del Lazio continuano a offrire servizi e consulenze via telefono e via internet secondo le procedure standardizzate già avviate da metà marzo, quando fu necessario chiudere tutte le sedi.
Per leggere tutta la news, clicca qui:

http://www.regione.lazio.it/rl_main/?vw=newsDettaglio&id=5606

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *