COVID-19: LE NOTIZIE DI VENERDÌ 24 APRILE

COVID-19: LE NOTIZIE DI VENERDÌ 24 APRILE

🗓 LE NOTIZIE DI VENERDÌ 24 APRILE

– a cura di Eugenio Patanè e staff

🇮🇹 COVID-19 IN ITALIA: I NUMERI
(Fonte: Protezione Civile nazionale)

Guariti: 60.498
Positivi: 106.527
Ricoverati: 22.068
In terapia intensiva: 2.173
Decessi: 25.969

🦠 COVID-19 NEL LAZIO: LE ULTIME

📉 I numeri nel Lazio
(Fonte: Regione Lazio)

Guariti: 1.256
Positivi: 4.492
Ricoverati: 1.396
In terapia intensiva: 184
Deceduti: 384

📊 Oggi 78 casi positivi, 63 guariti, 9 decessi
Oggi nel Lazio si registra un dato di 78 casi di positività, prosegue un andamento stabilmente sotto i 100 casi e un trend al 1,3%. Dobbiamo proseguire e stabilizzare questa discesa. Il tasso di replicazione del virus è a 0.58. Si amplia la forbice tra coloro che escono dalla sorveglianza domiciliare (18.998) e coloro che sono entrati in sorveglianza (11.247) di quasi 8 mila unità.
Per quanto riguarda i guariti salgono di 63 unità nelle ultime 24h, arrivando ad un totale di 1.256, mentre si registrano 9 decessi.

📈 La situazione nelle Asl
Asl Roma 1 – 10 nuovi casi positivi. 35 persone uscite dall’isolamento domiciliare.
Asl Roma 2 – 19 nuovi casi positivi. Un decesso. 2 persone uscite dall’isolamento domiciliare.
Asl Roma 3 – 11 nuovi casi positivi. 2 decessi. 23 persone uscite dall’isolamento domiciliare.
Asl Roma 4 – 2 nuovi casi positivi. 3 decessi. 208 persone uscite dall’isolamento domiciliare.
Asl Roma 5 – 6 nuovi casi positivi. Un decesso. 5 persone uscite dall’isolamento domiciliare.
Asl Roma 6 – 17 nuovi casi positivi. Un decesso. 55 persone uscite dall’isolamento domiciliare.
Asl di Latina – 11 nuovi casi positivi di cui 9 riferibili alla RSA San Michele di Aprilia. 198 persone uscite dall’isolamento domiciliare.
Asl di Frosinone – 0 nuovi casi positivi. Un decesso. 31 persone uscite dall’isolamento domiciliare.
Asl di Viterbo – 1 nuovo caso positivo. 32 persone uscite dall’isolamento domiciliare.
Asl di Rieti – 1 nuovo caso positivo. 8 persone sono uscite dall’isolamento domiciliare.

🟠 Celleno (VT) non è più zona rossa
Si concludono oggi le ulteriori misure restrittive disposte dalla Regione Lazio per il Comune di Celleno, in provincia di Viterbo. Proseguirà il controllo degli accessi nelle Case di riposo.

🩸 Ok test sierologici per FF.OO. e operatori sanitari
Oggi è stata approvata la delibera dalla Giunta regionale del Lazio contenente le indicazioni sui test sierologici su Forze dell’Ordine e operatori sanitari. Sono ora in corso le procedure di evidenza pubblica per l’acquisto di 300 mila kit diagnostici. Si tratta della più grande indagine epidemiologica che verrà svolta nel nostro Paese. I campioni saranno tutti informatizzati e conservati presso la Bio-banca dell’Istituto nazionale di malattie infettive Lazzaro Spallanzani.

🏥 Allo Spallanzani attivata Unità di Alto Isolamento
È stata attivata l’Unità di Alto Isolamento presso lo Spallanzani, una delle strutture più avanzate al mondo per la gestione delle malattie altamente contagiose e reparto unico in Italia per la cura del Covid-19.
Questa mattina vi hanno fatto visita, il Governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco, il Ministro della Salute, Roberto Speranza, il Presidente Gianni Letta, il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti e l’Assessore alla Sanità, Alessio D’Amato.

♻️ Le iniziative dello Spazio Attivo di Colleferro
Lo Spazio Attivo di Colleferro è l’Hub della Regione Lazio specializzato nella green economy. Al suo interno vengono sviluppati progetti innovativi per l’economia circolare, il risparmio energetico, la rigenerazione urbana, anche in chiave di riqualificazione territoriale.
In questo periodo sono stati avviati percorsi di sperimentazione e prototipazione di progetti per contrastare l’epidemia del nuovo Coronavirus. Qui trovate tutte le info:

Emergenza Covid-19: le iniziative delle imprese dello Spazio Attivo di Colleferro

💰 Terzo settore: finanziate 70 domande per 2 milioni di euro
Sono 70 le richieste di finanziamento approvate dalla Regione Lazio nell’ambito dell’avviso pubblico dedicato al Terzo settore.
L’importo totale delle risorse a disposizione ammonta a 2 milioni di euro, come sostegno straordinario agli interventi di assistenza in favore della cittadinanza, durante l’emergenza da Covid-19. La decisione di investire sul terzo settore deriva dalla consapevolezza del ruolo ricoperto, quale aiuto alle fasce più deboli della popolazione. Ruolo che durante questa crisi è diventato più cruciale che mai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *