Casal Bruciato: Patanè-Umberti (PD), “Soluzione vicina per inquilini Enasarco”

Casal Bruciato: Patanè-Umberti (PD), “Soluzione vicina per inquilini Enasarco”

“Grazie al lavoro dell’Amministrazione regionale, e in particolare dell’Assessorato alle Politiche abitative, è stato scongiurato lo sfratto per gli inquilini della palazzine Enasarco di Casal Bruciato, che resteranno nell’immobile in cui vivono da 44 anni”. Lo dichiarano, in una nota congiunta, Eugenio Patané, Consigliere regionale del Pd e Massimiliano Umberti, Capogruppo del Pd in IV Municipio.

“Il caso delle palazzine Enasarco di Casal Bruciato – proseguono Patané e Umberti – è l’ennesimo segnale di un’amministrazione che non racconta favole, ma mantiene le promesse. Dopo aver presentato una interrogazione in Consiglio regionale e aver incontrato una delegazione di inquilini e il Commissario Ater, abbiamo preso l’impegno nel corso di un’assemblea pubblica di trovare una soluzione evitando lo sfratto di 116 famiglie”.

 “Oggi finalmente, dopo aver adottato la delibera con la quale si è bloccato per 12 mesi il provvedimento di rescissione del contratto tra Ater ed Enasarco, che avrebbe comportato lo sfratto degli inquilini – conclude Patanè – si è ad un passo dalla soluzione definitiva della vicenda: Ater a breve firmerà il contratto di acquisto, con la modalità ‘Rent to buy’, degli immobili di Via Casal Bruciato 27, che diventeranno di edilizia residenziale pubblica, mentre la Regione Lazio stanzierà un milione di euro per la manutenzione degli stessi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *